Carta dei Musei del Feltrino

Carta Musei del Feltrino Iniziativa curata dai Comuni di Feltre, Cesiomaggiore, Alano, Mel, Lamon, Unione dei Comuni del Basso Feltrino Sette Ville, Provincia di Belluno, Associazione Ars Sacra, Consorzio turistico Dolomiti Prealpi.

Carta dei Musei del Feltrino

Il Feltrino, nel territorio del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, costituisce un affascinante connubio tra ambiente, tradizione, arte e cultura. Proposta in tre differenti tipologie, la Carta Musei del Feltrino offre l’opportunità di accostarsi a questo straordinario contesto, compiendo un percorso tematico tra i Musei, a condizioni vantaggiose.

Carta Musei del Feltrino/Turismo

Carta Musei del Feltrino/Scuola

Carta Musei del Feltrino/Famiglia

Museo Civico

Via Lorenzo Luzzo, 23 - 32032 Feltre

Tel. 0439.885241-242
www.comune.feltre.bl.it
- museo@comune.feltre.bl.it

Orario:
sabato, domenica e festivi 10.30-12.30 e 16.00-19.00*
dal martedì al venerdì su prenotazione per gruppi
chiuso i lunedì non festivi, 25, 26 dicembre e 1° gennaio

*orario di visita pomeridiano con l’ora solare 15.00-18.00

Biglietti:
intero € 4,00 - intero cumulativo € 5,00
scuole/ridotto € 1,50 - scuole/ridotto cumulativo € 2,50

Il Museo civico, nel cinquecentesco palazzo Villabruna, con la collezione di arredi, ceramiche e suppellettili dei sec. XV-XVIII, rievoca l’atmosfera di una dimora patrizia del passato. La sezione archeologica conserva reperti lapidei e iscrizioni dell’età del ferro, del periodo romano ed elementi architettonici medioevali e rinascimentali.
Sono degne di nota la raccolta di sculture lignee, da quelle policrome dei sec. XVI-XVIII al modello di fontana di Valentino Panciera Besarel (1863). Vi si trovano il manto di Carlo IV, donato, secondo la tradizione, dall’imperatore al Santuario di San Vittore, e una pinacoteca che annovera capolavori dell’arte veneta. Tra gli autori: Gentile Bellini, Giambattista Cima da Conegliano, Jacopo Palma il Giovane, Pietro Liberi, Gregorio Lazzarini e Pietro della Vecchia.

Galleria D'arte Moderna "Carlo Rizzarda"

Via Lorenzo Luzzo, 23 - 32032 Feltre

Tel. 0439.885241-242
www.comune.feltre.bl.it
- museo@comune.feltre.bl.it

Orario:
sabato, domenica e festivi 10.30-12.30 e 16.00-19.00* dal martedì al venerdì su prenotazione per gruppi chiuso i lunedì non festivi, 25, 26 dicembre e 1° gennaio *orario di visita pomeridiano con l’ora solare 15.00-18.00

Biglietti:
intero € 4,00 - intero cumulativo € 5,00
scuole/ridotto € 1,50 - scuole/ridotto cumulativo € 2,50

Museo di arti decorative unico al mondo, la Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” venne istituita per volontà testamentaria del celebre fabbro artigiano ed inaugurata nel 1938. Conserva oltre 400 manufatti in ferro battuto forgiati in forme sinuose ed eleganti tra il 1910 e il 1930 da Carlo Rizzarda: cancelli, lampade, inferriate, ringhiere e formelle. Vi sono inoltre oggetti d’arte decorativa e opere d’arte acquistati dal maestro per arredare la dimora milanese.
Tra gli artisti compaiono Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Egon Schiele, Adolfo Wildt, Felice Casorati e Gaetano Previati. La donazione della collezione d’arte contemporanea della giornalista Liana Bortolon ha ampliato la raccolta con opere di maestri del ‘900 come Pablo Picasso, Marc Chagall, Mario Sironi e Massimo Campigli.

Museo Diocesano Di Arte Sacra

Via Paradiso, 19 - 32032 Feltre

Tel. 0439.844082 - Cell. 346.2256975
www.diocesi.it - museo.diocesano@diocesi.it

Orario:
venerdì, sabato e domenica
estivo 9.30-13.00 e 14.30-19.00
invernale 9.00-13.00 e 14.00-18.00

Biglietti:
intero € 5,00 - ridotto € 3,00

Il Museo Diocesano è situato all’interno dell’antico Vescovado di Feltre, nel cuore del centro storico; fu edificato nel XIII secolo e più volte ristrutturato e ampliato in forme rinascimentali. Dopo decenni di abbandono, è stato oggetto di un accurato restauro e destinato ad accogliere le opere d’arte sacra provenienti dal territorio delle antiche diocesi di Feltre e di Belluno. Custodisce capolavori di pittura, scultura e oreficeria.
Tra questi, dipinti di Jacopo Tintoretto, Luca Giordano, Sebastiano Ricci, Federico Bencovich, Gaspare Diziani, opere dello scultore rinascimentale Francesco Terilli e del “Michelangelo del legno” Andrea Brustolon, il calice del diacono Orso del VI secolo, uno dei più antichi della cristianità, un altare portatile del XII secolo, una Madonna del ’400 in alabastro, la croce post-bizantina in bosso realizzata da un monaco del monte Athos

Museo Etnografico Della Provincia Di Belluno e Del PNDB

Via Seravella, 1 - 32030 Cesiomaggiore

Tel. 0439.438355
www.provincia.belluno.it
- museoseravella@provincia.belluno.it

Orario:
invernale da martedì a venerdì 9.00-13.00 e 15.00-17.30 - week end 15.00-18.00
estivo da martedì a venerdì 9.00-13.00 e 15.00-18.00 - week end 15.00-18.30
chiuso i lunedì (tranne Pasquetta), festività nazionali e religiose, 11 novembre


Biglietti:
intero € 3,00 - ridotto € 2,00 - visita guidata € 40,00 per due ore scolaresche con guida € 3,00/studente, senza guida € 1,00/studente

Il Museo, ospitato nella villa degli Azzoni Avogadro, in una splendida posizione panoramica ai piedi del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, è circondato da un giardino con centinaia di varietà di rose antiche. Offre al visitatore uno spaccato sulla cultura popolare di un’area alpina nelle sue innumerevoli differenziazioni interne, attraverso l’esposizione di una selezione significativa di beni materiali e immateriali, su temi quali l’alimentazione tradizionale, la vita in pendio, la scrittura, la fiaba, la musica, l’esodo in Brasile e l’emigrazione delle balie da latte, il patrimonio di conoscenze e di esperienze riguardanti la vegetazione e gli animali domestici e selvatici. Una sezione è dedicata alla collezione dell’alpinista e scrittore Giuseppe Mazzotti.

Museo Storico Della Bicicletta
"Toni Bevilacqua"

Via Grei, 6 - 32030 Cesiomaggiore

Tel. 0439.438431 - Cell. 333.8535629
www.museostoricodellabicicletta.it - info@museostoricodellabicicletta.it


Orario:
con ora legale mercoledì 16.00-19.00 - sabato e domenica 9.30-12.30 e 16.00-19.00
con ora solare mercoledì 15.00-18.00 - sabato e domenica 9.30-12.30 e 15.00-18.00
chiuso 1° gennaio, 16 febbraio, domenica di Pasqua, 25 e 26 dicembre

Biglietti:
intero € 2,00 - ridotto (ragazzi 8-14 anni) € 1,00

 


Museo Storico Bicicletta bici di Marco Pantani - foto Benjamin De Cet


Nato dalla passione per il ciclismo di Sergio Sanvido, che nel 2007 ha donato tutta la sua collezione al Comune di Cesiomaggiore, il Museo vanta una delle raccolte più complete e interessanti d’Italia.Sono esposti gli antenati delle moderne biciclette: celeriferi e velocipedi provenienti da tutt’Europa; le biciclette da lavoro utilizzate fino agli anni ’50 del Novecento (quelle dell’arrotino, del gelataio, del tostatore di caffè); c’è una sezione dedicata alle biciclette per bambini e un’altra alle biciclette in uso nell’esercito. Numerose sono le bici appartenute a grandi campioni del ciclismo: Coppi, Bartali, Moser, Pantani, solo per fare alcuni nomi.
E, accanto a queste meraviglie della tecnica, non mancano cimeli e memorabilia legati al mondo delle due ruote e alla storia del ciclismo. Insomma, anche chi non ha mai sentito parlare di Saronni o di Moser e non sa cosa sia una pedivella, resterà meravigliato dalle storie e dalle avventure che queste biciclette sanno narrare.

Museo Civico Storico Territoriale
Di Alano Di Piave

Via don Nilo Mondin, loc. Campo - 32031 Alano di Piave

Tel. 0439.779018 - 0423.86232
amicimuseograndeguerra@gmail.com


Orario:
domenica 15.00-19.00
da lunedì a sabato e domenica mattina apertura su prenotazione e per visite di gruppo


Biglietti:
intero € 3,00 - ridotto € 1,50
visita guidata (1 ora e 30) € 3,00/studente
laboratorio in Museo (1 ora) € 3,00/studente

 



MUSEO CIVICO STORICO TERRITORIALE


La struttura nasce nel 1980 per volere dell’Associazione Combattenti e Reduci ed è ospitata nelle vecchie scuole elementari di Campo, frazione di Alano. Il museo si è pian piano ingrandito ed ha aumentato le sue collezioni. Nel 2010 la gestione è stata affidata all’Associazione “Amici del Museo della Grande Guerra”, che ha organizzato varie mostre tematiche, tra le quali una sul vetro in trincea, e una presentazione dei cannoni italiani da poco restaurati. Le collezioni del Museo sono strutturate nelle seguenti sezioni: La Prima Guerra Mondiale, La storia dei recuperanti, La telefonia da campo militare nell’ultimo secolo, L’emigrazione verso le miniere di carbone.

Museo Del Piave “Vincenzo Colognese”
La Grande Guerra 1914-1918

Piazza Caorera, 1 - Fraz. Caorera 32030 Vas

Tel. 0439.789009
www.museodelpiavevincenzocolognese.it - info@museodelpiavevincenzocolognese.it


Orario:
da marzo a settembre
sabato 15.00-18.00 - domenica 9.00-12.00 e 15.00-18.00


Ingresso/offerta € 5,00

 



Il Museo del Piave “Vincenzo Colognese” Guerra 1914-1918, gemellato con il Museo di Kobarid - Caporetto e con il Museo di Storia Militare Ungherese, è collocato nell’ex scuola di Caorera, ampliata con una nuova ala. In origine era allestito nei locali della canonica, in quanto l’iniziativa di raccogliere i reperti bellici è stata avviata dal Parroco Don Antonio Pavan. Ruolo fondamentale nello sviluppo del museo ha avuto Vincenzo Colognese alla cui memoria è intitolato. Tra le esposizioni più interessanti: oltre 20 manichini, con uniformi e armi originali, rappresentanti tutti gli eserciti nella Grande Guerra; la copia dello Spad XIII, l’aereo di Francesco Baracca; 5 postazioni multimediali di volo simulato, di cui 2 su simulacri di Spad XIII e di Fokker DR1.

Area Archeologica Di Piazza Duomo

Via A. Vecellio (sagrato del Duomo) - 32032 Feltre

http://musei.comune.feltre.bl.it/AreaArcheologica/


Orario:
sabato e domenica, da marzo a settembre ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00
da ottobre fino al 1° novembre ore 10.00-13.00 e 15.30-18.30 - tutto l’anno su prenotazione
Visite accompagnate da spiegazione a cura dell’Ass. “Il Fondaco per Feltre”
Salita N. Ramponi, 7 - Tel. e Fax 0439.83879 - fondacofeltre@yahoo.it


Ingresso libero



AREA ARCHEOLOGICA DI PIAZZA DUOMO

L’area archeologica ipogea, che si estende per oltre 900 mq sotto piazza Duomo, testimonia le fasi più antiche della città. La maggior parte delle testimonianze conservate a vista appartiene a un quartiere a carattere residenziale-commerciale di Feltre romana. Oltre a resti di edifici privati, con vani adibiti a botteghe e affacciati su strade lastricate, si conserva parte di una grande costruzione con pavimenti in marmo e mosaico, identificabile forse con la sede (schola) di alcune importanti associazioni professionali che operavano nel campo del legname (dendrophori), dei tessuti (centonarii) e di altre attività artigianali (fabri). Sono inoltre visibili testimonianze di epoche successive, che documentano un nuovo assetto dell’area in seguito al collasso della città romana: un edificio altomedioevale (antecedente all’anno 1000), da collegare probabilmente con la vicina sede vescovile, e un battistero a pianta circolare datato alla fine dell’XI - inizio XII secolo.

Museo Dei Sogni e Della Memoria,
Coscienza e Presepi
Arcobaleno ‘86 Coop. Sociale Onlus

Via Calcin, 11 loc. Casonetto - 32032 Feltre

Tel. 0439.300180 - 0439.80668
www.comunitavsfrancesco.it - info@comunitavsfrancesco.it


Orario:
9.00-19.00
aperto tutti i giorni dell’anno


Ingresso libero



Il Museo accoglie terre, pietre, acque, presepi, sogni, valori, aspirazioni, accadimenti, guerre e limiti dell’uomo in questi secoli.
Sono oltre 700 i simboli esposti a ricordo di personalità ed avvenimenti di alto rilievo storico ed umano.
Una grande sfera di vetro accoglie tutte le terre di tutti i 199 Paesi del mondo.
Da un’anfora sgorgano continuamente le oltre 700 acque di mari, laghi e fiumi di tutti i continenti. Oltre 500 le “luci” provenienti da tutto il mondo. Oltre 2000 i presepi provenienti da 150 Paesi. Sette sono le mostre tematiche permanenti legate a processi educativi, culturali e storici di valenza internazionale.

Museo Civico Archeologico Di Mel

Piazza Papa Luciani, 7 - 32026 Mel

Cell. 333.8535629 - 340.5557792
direzione.mel@valbelluna.bl.it


Orario:
sabato e domenica 9.00-12.00 e 15.00-18.00
aperture infrasettimanali su prenotazione


Ingresso libero


Il Museo espone materiali archeologici di epoca preromana e romanarinvenuti nel territorio di Mel. Dalla nota necropoli dell’età del ferro, che ha restituito un’ottantina di sepolture ad incinerazione ed alcuni recinti funerari in lastre di arenaria (ancora oggi visibili nell’area archeologica poco distante dal centro cittadino), provengono corredi tombali databili dall’VIII al V sec. a.C., con ossuari fittili e bronzei, vasellame, oggetti di ornamento e d’uso quotidiano, quali
anelli, armille e spilloni, cinture con ganci decorati e fibule, coltelli, punteruoli, fusaiole e aghi. Sono inoltre esposti i materiali di due
collezioni private e quelli provenienti dai più recenti scavi archeologici nei settori dell’abitato preromano e romano individuati in
loc. Cioppa, ai quali si sono recentemente aggiunti gli oggetti provenienti da un pozzo cisterna di età romana (I sec. d.C.) rinvenuto nel 2000 nella medesima località.

Museo Civico Archeologico Di Lamon

Via Resenterra, 19 - 32033 Lamon

Tel. Pro Loco 0439.96393 - Cell. 328.3118336
www.comunelamon.gov.it - prolocolamon@libero.it


Orario:

da fine giugno a fine settembre
sabato 16.00-18.00 - domenica 10.00-12.00
il resto dell’anno su prenotazione


Ingresso libero



MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO DI LAMON

L’esposizione raccoglie una selezione di corredi funerari provenienti dagli scavi della necropoli di San Donato, un sepolcreto di epocaromana di eccezionale interesse che ha restituito più di novanta sepolture databili tra il I e il IV sec. d.C. I corredi funerari, maschilie femminili, si compongono di oggetti d’uso quotidiano, di abbigliamento e di ornamento in argento, bronzo e vetro: orecchini,collane, fibule e numerose monete. Di grande interesse si rivelano i coltelli a serramanico rinvenuti nelle tombe maschili e i particolarissimi orecchini delle sepolture femminili, di foggia detta “a B”. È inoltre esposta la sepoltura rituale di un bue, che rappresenta uno degli aspetti più caratterizzanti della necropoli, insieme all’inusuale consuetudine di seppellire i defunti in posizione rannicchiata, con la schiena appoggiata alla parete della fossa e il capo rivolto a est

Teatro Della Sena

Piazzetta delle Biade, 5 - 32032 Feltre

Tel. 0439.885242
www.comune.feltre.bl.it - museo@comune.feltre.bl.it


Orario:
visitabile da luglio a settembre sabato, domenica e festivi 10.30-12.30 e 16.00-19.00
oppure su prenotazione Tel. 0439.885242


Biglietto:€ 1,00



TEATRO DELLA SENA

vedi altre immagini

Il Teatro de la Sena è ospitato al primo piano del Palazzo della Ragione, edificio riedificato dopo la distruzione del 1510 e caratterizzato dal loggiato palladiano. Il salone, inizialmente adibito alle riunioni del Maggior Consiglio, dal 1621 ospitò “…una Sena (scena) per recitar commedie in Carnevale” e dal 1684 fu destinato a pubblico teatro. Nel 1729 Carlo Goldoni vi rappresentò “Il buon padre” e “La cantatrice”. Il 26 luglio 1769 un fulmine colpì il teatro durante uno spettacolo, causando morti, feriti e danni alle strutture. Nel 1802 l’architetto veneziano Gianantonio Selva, già vincitore del concorso per la progettazione della Fenice di ì Venezia, fu incaricato della radicale ristrutturazione dell’ambiente. Le decorazioni pittoriche furono eseguite invece nel 1843 da Tranquillo Orsi.

Esercizi ed associazioni aderenti

  • Consorzio Turistico Dolomiti Prealpi, Piazzetta Trento e Trieste, 9 - 32032 Feltre - Cell. 329.2729005
    info@dolomitiprealpi.it - www.dolomitiprealpi.it
  • Albergo Ristorante Al Giardinetto, Via Cavassico Superiore, 19 - 32028 Trichiana - Tel. 0437.557520
    info@algiardinettobelluno.it - www.algiardinettobelluno.it
  • Albergo Ristorante Croce d’Aune, Via Croce d’Aune, 32 - 32034 Pedavena - Tel. 0439.977000
    albergocrocedaune@virgilio.it - www.crocedaune.it
  • Alpinia Itinera, Tour operator, agenzia di viaggi, libreria editrice, Via Casa Bellata, 20 - 32035 Santa Giustina
    Tel. 0437.859310 - 340.4665088 - info@alpinia.eu - www.alpinia.eu
  • Associazione Turrismo, Via Peschiera, 21 - 32032 Feltre - Cell. 349.2722604 - ass.turrismo@gmail.com
  • Azienda vinicola Biasiotto, Via Piave, 16 - 32030 Vas - Tel. 0439.788000 - tatiana@vinibiasiotto.it - www.vinibiasiotto.it
  • B&B Alla Casetta, Via Strada delle Negre, 10 - 32030 Cesiomaggiore - Tel. 0439.42891 - 329.8191433
    info@allacasetta.com - www.allacasetta.com
  • B&B Bus de l’Och, Salita G. da Vidor, 11 - 32032 Feltre - Tel. 0439.81322 - 389.6761413
    carmina.fr@hotmail.it - www.busdeloch.it
  • B&B Casa Campolei, Via Venezia Secca, 24 - 32034 Pedavena - Tel. 0439.302635 - 320.3314676
    casacampolei@libero.it - www.casacampolei.it
  • B&B Casa Ester, Via Fosse, 10 - 32032 Feltre - Cell. 339.5729863 - info@casaester.it - www.casaester.it
  • B&B Casa Francesca, Via Brigata Re, 7 - 32031 Alano di Piave - Tel. 0439.779719 - 338.5298038
    francesca_rech@yahoo.it - www.casafrancesca.info
  • B&B Casa Novecento, Via Molan, 2 - 32032 Feltre - Tel. 0439.83021 - 366.9359543
    info@casanovecentofeltre.it - www.casanovecentofeltre.it
  • B&B Col di Neve, Via Tiago, 90 - 32026 Mel - Tel. 0437.540342 - info@coldineve.it - www.coldineve.it
  • B&B I Boschi del Castagno, Via I Bosch, 1 - 32020 Limana - Tel. 0437.970114 - 339.7211770
    isarinaldi@tiscali.it - www.bebboschidelcastagno.it
  • B&B Panorama Feltre, Via San Giuseppe, 20 - 32032 Feltre - Cell. 380.3112206 - carlastach@alice.it - www.panorama-feltre.net
  • B&B Villa San Liberale, Via San Liberale, 9 - 32032 Feltre - Cell. 320.1797510 - info@villasanliberale.com - www.villasanliberale.it
  • Bruschetteria El Mighelon, Ristorante, prodotti tipici locali, Via Nave, 30 - 32026 Mel - Tel. 0437.753359
    info@elmighelon.it - www.elmighelon.it
  • Edicola Forlin Natalina, Via Fusinato, 37/A - 32032 Feltre - Tel. 0439.2218 - info@natalina.it - www.natalina.it
  • Hotel Doriguzzi, Viale del Piave, 2 - 32032 Feltre - Tel. 0439.2003 - info@hoteldoriguzzi.it - www.hoteldoriguzzi.it
  • Hotel Ristorante La Casona, Via Segusini, 17 - 32032 Feltre - Tel. 0439.310454 - 0439.302730 - info@lacasona.it - www.lacasona.itLa Birreria, Viale Vittorio Veneto, 76 - 32034 Pedavena - Tel. 0439.304402 - labirreria@libero.it - www.labirreriapedavena.com
  • Living Dolomiti, Tour operator, agenzia viaggi, Via Psaro, 13 - 32100 Belluno - Tel. 0437.932649
    commerciale@livingdolomiti.com - www.livingdolomiti.com
  • Palaghiaccio, Località Bosco Drio Le Rive - 32032 Feltre - Tel. 0439.89993 - info@palaghiacciofeltre.it - www.palaghiacciofeltre.it
  • Park Hotel, Via Santa Maria del Prato, 8 - 32032 Feltre - Tel. 0439.880088 - info@parkhotelfeltre.it - www.parkhotelfeltre.com
  • R.A.L. Bike and Ski, noleggio bici e sci, assistenza tecnica, Viale Vittorio Veneto - 32034 Pedavena (interno parco Birreria)
    Cell. 320.2966690 - ralnoleggio@gmail.com
  • Ristorante Il Palio, Via Belluno, 47 - 32032 Feltre - Tel. 0439.2238 - ilpalioristorante@libero.it
  • Ristorante Pizzeria Il Sole di Napoli, Via C. Rizzarda, 32 - 32032 Feltre - Tel. 0439.2146 - sole@lacasona.it - www.ilsoledinapoli.com
  • Ristorantino La Gioi, Piazza Margherita De Zordi, 1 - loc. Lasen - 32032 Feltre - Tel. 0439.42679 - 340.8611961
    lagioi@lagioi.it - www.lagioi.it
  • Sbizzera srl, Autoservizi, Via G. Marconi, 8 - 32031 Alano di Piave - Tel. 0439.779005 - 335.5651401
    turistico@sbizzera.com - www.sbizzera.com
indietro
avanti